Le Mura Ciclopiche

dell’antica circei

1
1

Le Mura Ciclopiche o Poligonali

Le rovine dell’antica Circei la cui origine si perde nel tempo.Blocchi di pietra enormi e perfettamente incastrati

Individuare nel tempo la data di costruzione delle mura ciclopiche, o poligonali, e quindi della nascita dell’antica Circei, non è un’impresa semplice. Si parla comunque di migliaia di anni fa. La lontananza nel tempo, la mancanza di reperti archeologici databili, l’assenza di documenti scritti e le condizioni delle rovine rendono problematica qualsiasi affermazione. Le mura dell’Acropoli del Circeo sono state realizzate con rocce calcaree tagliate in blocchi di varie dimensioni che si incastrano perfettamente fra loro. L’acropoli fungeva anche da postazione di difesa. Grazie alla sua posizione si poteva avvistare chiunque arrivasse dal mare o dalla terra con largo anticipo. Anche le fondamenta del paese vecchio di San felice Circeo presentano una struttura a blocchi. Una teoria evidenzia inoltre il significativo parallelismo tra le dimensioni dell’Acropoli e dell’antico insediamento storico con le due costellazioni Toro e Perseo oltre ad un perfetto orientamento con i solstizi e gli equinozi. Tra i resti si può ancora vedere ciò che resta della porta di accesso, il muro ovest meglio conservato, una costruzione ipogea che fungeva da cisterna o da osservatorio, un monolite di cinque tonnellate che riproduce l’esatta forma dell’acropoli e una postierla che fungeva da via di fuga.

GUARDA LA GALLERIA DI IMMAGINI

CLICCA IL SEGNAPOSTO PER vedere la posizione delle mura

Leave a Reply